I VANTAGGI

  • ECONOMICA

  • RAPIDA

  • TRASPARENTE

  • SEMPLICE

  • SICURA

  • ONLINE

Prestiti pensionati

I finanziamenti dedicati ai pensionati

Può capitare, anche in pensione, di avere la necessità di liquidità extra per spese impreviste. La cessione del quinto è un finanziamento piuttosto conveniente che ben si presta a sopperire a queste esigenze. La cessione del quinto permette di richiedere un finanziamento da rimborsare con trattenuta della rata mensile direttamente dalla pensione, senza quindi doversi preoccupare delle varie scadenze. La rata non può superare un quinto della pensione.

Pensionati e cessione del quinto

I finanziamenti con cessione del quinto sono disciplinati dall’articolo 1260 del Codice Civile, dal DPR numero 180 del 5 gennaio 1950 e dal regolamento attuativo DPR numero 895 del 28 luglio 1950. In seguito, le leggi 311/2005 e 80/2005 hanno integrato la disciplina in materia, estendendo il diritto alla cessione del quinto anche ai dipendenti delle aziende private e ai pensionati. In quest’ultimo caso, la rata mensile viene detratta direttamente dall’Ente Previdenziale che provvede a versare l’importo alla finanziaria o alla banca. La durata del finanziamento è compreso tra i 24 e i 120 mesi.

I vantaggi della cessione del quinto per i pensionati

La cessione del quinto è una formula accessibile ai pensionali, che possono beneficiare di alcuni vantaggi indiscutibili:

- tassi di interesse contenuti

- rate fisse per tutta la durata del prestito
- procedura di istruttoria semplificata

Finanziamenti per pensionati: i requisiti necessari

Nel caso dei pensionati, il requisito imprescindibile è la pensione, che funge da garanzia per il prestito. Per quanto riguarda l’età massima per accedere al prestito, ogni istituto di credito ha libertà di scelta. Da qualche anno l’età massima è stata alzata mediamente a 75 anni, previa stipula di assicurazione obblicatoria caso morte. Per alcuni istituti di credito la cessione del quinto può addirittura terminare entro i 90 anni di età del pensionato.

Quali sono i documenti necessari

  • Un documento d'identità valido
  • Il codice fiscale
  • Reddito da pensione
  • La Certificazione Unica (ex CUD)

Le garanzie richieste

La cessione del quinto non necessita di particolari garanzie al netto della pensione e consente l’accesso al prestito anche a chi non vanta una storia creditizia impeccabile. La legge prevede l'obbligatorietà della copertura assicurativa che interviene in caso di morte del cliente estinguendo il debito residuo.

Contratto di cessione del quinto per pensionati

I pensionati possono richiedere l’erogazione di un prestito con cessione del quinto rivolgendosi a banche e finanziarie che erogano questo servizio o, in alternativa, all’Inps. I contratti contengono una serie di informazioni base per permettere di valutare attentamente il prestito. Tra i dati che devono essere riportati troviamo:

  • il tasso di interesse praticato;
  • ogni altro prezzo e condizione applicati, inclusi i maggiori oneri in caso di mora;
  • l'ammontare e le modalità del finanziamento;
  • il numero, gli importi e la scadenza delle singole rate;
  • il tasso annuo effettivo globale (TAEG);
  • il dettaglio delle condizioni analitiche secondo cui il TAEG può essere eventualmente modificato;
  • l'importo e la causale degli oneri che sono esclusi dal calcolo del TAEG;
  • le eventuali garanzie richieste;
  • le eventuali coperture assicurative richieste e non incluse nel calcolo del TAEG.

Estinzione anticipata: come procedere nel caso di finanziamento a pensionati

La normativa in materia prevede che il prestito si possa estinguere in anticipo, eventualmente con l’applicazione di una penale che, tuttavia, non può superare l’1%.
Se un contratto viene chiuso prima della scadenza, le spese di istruttoria e bollo andranno perse. Nella cessione del quinto è obbligatoria la stipula di un’assicurazione vita, pagata in un’unica soluzione all’attivazione del contratto. Se si estingue in anticipo il contratto, essa viene rimborsata generalmente per la parte del premio non goduto.

Le condizioni del finanziamento per pensionati

Le banche propongono apposite soluzioni per i pensionati, con caratteristiche specifiche per ciascun prodotto. E’ sempre opportuno valutare le condizioni contrattuali, confrontando le proposte e scegliendo quella più adatta alle proprie esigenze.

Rinnovo cessione del quinto

Chi accende un finanziamento con cessione del quinto può rinnovarlo o rinegoziarlo, secondo quanto previsto dalla normativa in materia, contenuta nell’art. 39 della Legge 180 del 1950. Ciò è possibile se è avvenuto il rimborso di almeno il 40% delle rate della precedente cessione, oppure nel caso in cui si contragga per la prima volta una pratica con ammortamento in 120 rate e si vada ad estinguere una pratica che ne prevedeva 60.