I VANTAGGI

  • ECONOMICA

  • RAPIDA

  • TRASPARENTE

  • SEMPLICE

  • SICURA

  • ONLINE

Prestiti convenzioni INPS

Finanziamenti con convenzioni INPS

L’Inps, Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, ha predisposto una convenzione specifica, volta a contenere il livello dei tassi di interesse e tutelare i pensionati. Tale convenzione è stata sottoscritta da numerose banche e società finanziarie, di cui viene riportato l’elenco completo nella pagina dedicata del sito Inps. Questa convenzione riguarda la cessione del quinto, una particolare tipologia di finanziamento, che prevede la trattenuta di una rata fissa, fino ad un quinto della pensione, per una durata compresa tra i 24 ed i 120 mesi.

Cessione del quinto

Le convenzioni Inps sono state redatte in accordo con la seguente normativa di riferimento: Circolare n. 91 del 31 maggio 2007 Decreto del Ministero dell'economia e delle finanze n. 313 del 27 dicembre 2006. Regolamento di attuazione dell'art. 13-bis del decreto-legge 14 marzo 2005, n.35 convertito, con modificazioni, in legge 14 maggio 2005, n.80. Il testo integrale della convenzione è contenuto nel Messaggio Inps 8414 del 23/05/2013.

I vantaggi dei finanziamenti con convenzione Inps

La cessione del quinto in convenzione Inps può essere richiesta direttamente sul sito di CreditOnline che fa parte degli intermediari finanziari aderenti, che debbono provvedere all'istruttoria delle relative pratiche, con l'utilizzo di propria modulistica. Si tratta di un finanziamento molto vantaggioso che consente un’attenta pianificazione del budget familiare grazie alla rata costante nel tempo. Inoltre la cessione del quinto non presenta particolari restrizioni, anche se in passato si sono verificati disguidi finanziari o ritardi nei pagamenti.

Finanziamenti con convenzioni Inps: chi può richiederli

Rientrano tra i destinatari dei finanziamenti in convenzione sia i pensionati iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (il cd. Fondo Credito) dell’Inps, sia i pensionati della Gestione Dipendenti Pubblici purchè residenti in Italia e di età maggiore a 18 anni. In entrambi i casi è possibile fare richiesta della cessione del quinto, con trattenuta diretta sulla pensione.

Quali sono i documenti necessari

  • Un documento d'identità valido
  • Il codice fiscale
  • L'ultimo cedolino pensione o mod ObisM
  • La certificazione Unica (ex Cud)

Le garanzie richieste

La cessione del quinto non richiede particolari garanzie patrimoniali o personali, in la pensione rappresenta la principale garanzia. E’ dunque un’opzione interessante anche per chi in passato è stato un cattivo pagatore, magari segnalato alle Centrali Rischi. Gli istituti di credito effettuano controlli preventivi, ma nel caso della cessione del quinto l’erogazione è più semplice.

Contratto di cessione del quinto con convenzione INPS

Anche nel caso di finanziamenti con convenzione Inps i contratti hanno una struttura standard, con una serie di informazioni specifiche che riportiamo di seguito:

  • il tasso di interesse praticato;
  • ogni altro prezzo e condizione applicati, inclusi i maggiori oneri in caso di mora;
  • l'ammontare e le modalità del finanziamento;
  • il numero, gli importi e la scadenza delle singole rate;
  • il tasso annuo effettivo globale (TAEG);
  • le coperture assicurative richieste e incluse nel calcolo del TAEG.

Estinzione anticipata: come fare se il prestito è in convenzione INPS

I prestiti, secondo quanto previsto dalla normativa, possono essere estinti in anticipo. Di solito viene applicata una penale dell’ 1%. Nel caso di chiusura anticipata, le spese di istruttoria e bollo non verranno rimborsate. Per quanto riguarda invece l’assicurazione vita, obbligatoria per questa tipologia di prestiti pagata in un’unica soluzione all’attivazione del contratto, la copertura verrà rimborsata generalmente per la parte del premio non goduto. Potremmo indicare solamente il rimborso degli interessi scalari (TAN) non ancora maturati

I criteri per valutare il richiedente

Gli istituti di credito procedono a verificare l’affidabilità creditizia e la solvibilità del cliente, controllando prestiti in essere ed eventuali pendenze. Nel caso della cessione del quinto, i criteri sono un po’ più flessibili, in quanto è lo stipendio a fungere da principale garanzia.

Le condizioni del finanziamento in convenzione per pensionati INPS

Le banche propongono apposite soluzioni con tassi agevolati sulla base della convenzione INPS. Si tratta di soluzioni particolarmente convenienti e competitive sul mercato: in ogni caso è sempre opportuno effettuare un confronto con gli altri prodotti disponibili, per attuare una scelta consapevole.